BikeRide.it
ALESSIO

Non posso accettarlo
20/09/2018 11:56:31
Post di ALESSIO
GestioneContatta

Le foglie sono ancora lì, abbarbicate ai rami, attaccate ad una vita che le ha abbandonate da tempo.
Resta un legame passivo, privo di flusso, un legame sterile che, come la poesia, è pura illusione e per questo commovente.
Foglie d’autunno, riflessi dorati, ricordi sospesi sul vuoto del tempo, destinati ad essere spazzati via, alla prima folata, alla prima gelata, senza lasciare traccia. Devo accettarlo.
Sono qui a contemplare la vita che muore, ad ammirare qualcosa che era, qualcosa che c’è, ma non è più. Sono qui, foglia fra le foglie, rottame di un amore e il suo ricordo che è dolore, e devo accettarlo.
La vita muore perché dà vita ad altra vita.
Ci saranno nuove foglie, tenere, verdi.
La vita muore per rimanere viva, per perpetuarsi.
La vita è affamata, divora tutto, prepotente e fiera, mangia col pieno diritto di farlo, e questa volta si nutre di me. Devo accettarlo.
E come la vita si nutre di ogni cosa io mi nutrirò di questo dolore, per quanto sia immenso, nauseante ed indigesto, io lo ingoierò, dovessi metterci un secolo, perché dimenticare proprio non mi va, non posso accettarlo.

http://www.bikeride.it/diario/blog.php?id=205


CommentaScrivi postVai al blog

Diario clandestino di Alessio Di TommasoLa tua è una tenue traccia fra milioni di altre, non più importante ma unicaalessio.ditommaso@gmail.comCopyright © 2002 - 2019