Audio editing: Audacity
Home
Guida al PORTABLE
Archiviazione
Antivirus
Audio editing
Browser
CD encoding
Code editing
Comunicazione
Controllo remoto
Client P2P
Fotoritocco
FTP Client
Grafica
Grafica 3D
Masterizzazione
Media Player
Montaggio video
PDF Reader
Photo editing
Pulizia del sistema
Suite office
VideoConverter
Contatti





Vuoi un software per trasformare, mixare, unire, dividere, convertire i tuoi files audio?

DOWNLOAD FILE INSTALLAZIONE

DOWNLOAD VERSIONE PORTABLE

Encoder mp3

Audacity è un editor audio gratuito rilasciato sotto licenza GPL, il quale si caratterizza per le numerose funzionalità adatte a diverse tipologie d’utenza. Esse consentono di svolgere attività di riproduzione, registrazione, modifica e miscelazione di tracce e file audio in genere.

Il programma supporta un ampio insieme di formati, fra i quali vi sono MP3, WAV, Ogg, FLAC e AIFF e la disponibilità di componenti aggiuntivi sviluppati dalla comunità internazionale consente di estendere le sue caratteristiche per soddisfare esigenze particolari.

L’interfaccia utente di Audacity appare amichevole e anche l’approccio da parte delle persone meno esperte in materia audio non dovrebbe comportare difficoltà particolari. Nella parte superiore della finestra principale viene ospitata la barra degli strumenti, dove sono ben evidenziati i pulsanti di controllo relativi a riproduzione e registrazione dei file.

Essa include anche un ampio set di pulsanti e controlli mediante i quali si riesce facilmente ad interagire con le tracce caricate. Fra i più significativi vi sono quelli per cambiare la velocità di riproduzione, selezionare il dispositivo di ingresso/uscita o i canali preferenziali e abilitare lo strumento zoom. Sono poi presenti strumenti di selezione, disegno, spostamento temporale e inviluppo e le barre di visualizzazione dei livelli di ingresso/uscita.

La parte finale della barra degli strumenti ospita i cursori del volume di uscita e ingresso e le icone dei comandi taglia, copia, incolla, ritaglia, silenzia, annulla, ripristina, zoom avanti/indietro e adattamento alla finestra. La parte inferiore della finestra principale di Audacity prevede un pannello di stato nel quale vengono inserite informazioni su frequenza di lavoro del progetto aperto e posizione all’interno del file.

Per ottenere il pieno controllo su funzionalità ed opzioni previste da questo programma di elaborazione audio sono inoltre disponibili i tipici menu a tendina. “File” consente di creare un progetto, aprirne e salvarne uno esistente, oltre ad esportare ed importare dati audio secondo diverse modalità, tra le quali vi è anche quella MIDI. Include anche l’editor metadati per la gestione dei tag relativi a nome, titolo, numero, anno, genere e commenti, riuscendo così a personalizzare le informazioni concernenti i file.

Il menu “Modifica” contiene le opzioni per eliminare l’audio, fissare i limiti di una clip, creare duplicati, gestire etichette, effettuare selezioni, riprodurre o salvare regioni ed aprire il pannello delle preferenze. Questo è suddiviso in diverse sezioni per personalizzare il software in base a varie esigenze operative. Si riescono così a selezionare i dispositivi di riproduzione e registrazione, a fissare la durata dell’anteprima degli effetti e dei tagli applicati, a determinare il livello di attivazione in decibel per attivare una registrazione, a indicare la frequenza e il formato di campionamento predefiniti.

Sono inoltre previste sezioni per la gestione delle tracce, dell’importazione dei file, dell’esportazione delle tracce e delle librerie. Un apposito plugin consente di esportare i file in MP3, grazie alla libreria LAME. Audacity riesce ad adattarsi alle specifiche hardware e software del sistema in uso ed è utilizzabile, al di là dei tempi di attesa, anche con Windows XP e netbook. È inoltre possibile attivare un’opzione per riprodurre o registrare i file in RAM, utile nel caso si abbia a che fare con dischi lenti. La sezione tastiera permette infine di creare un insieme di combinazioni di tasti, suddivisibili in categorie, al fine di velocizzare il richiamo dei comandi utilizzati più frequentemente e migliorare così l’usabilità dell’editor audio.

Il menu “Visualizza” si propone per cambiare il livello di zoom sulla forma d’onda o sulla selezione, per espandere o collassare tutte le tracce e per aprire il pannello mixer. “Attività” include le voci di riproduzione e registrazione dei file, potendo anche impostare il livello di attivazione audio. È anche prevista un’opzione per pianificare una registrazione mediante l’impostazione di ora e data di inizio/fine. “Tracce” lascia aggiungere una nuova traccia di tipo audio (anche stereo) o eliminarne una esistente, eseguire ricampionamenti, convertire da stereo a mono, eseguire allineamenti od ordinamenti ed aggiungere etichette.

Il menu “Genera” contiene comandi per generare rumore (bianco, rosa, marrone), silenzio, slittamento di frequenze, toni DTMF e forme d’onda sinusoidali, quadrate o a dente di sega. “Effetti” costituisce un menu di rilievo, in quanto rende disponibile un ampio elenco di effetti applicabili alle tracce audio ed elaborarle per ottenere risultati particolari, rimuovere disturbi, amplificare suoni e normalizzare livelli. Il menu “Analizza” permette infine di svolgere azioni come misurare differenze di volume tra due selezioni ed effettuare analisi di frequenza.

Audacity è disponibile anche in versione portable per agevolarne l’utilizzo su ogni tipo di computer in quanto non necessita di installazione ed è avviabile da una qualsiasi periferica removibile.

FreeWareIl meglio del software libero
Contrada CimorutoModugno (BA)
e-mail: alessio.ditommaso@gmail.com
Copyright © 2013